Vigile travolto e ucciso da un Suv, condanna a quindici anni al giovane serbo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Milano. Il giovane Remi Nikolic, accusato di aver travolto e ucciso a bordo di un Suv il 12 gennaio 2012 il vigile Niccolò Savarino è stato condannato a 15 anni di reclusione per omicidio volontario.
Il pubblico ministero aveva chiesto 26 anni, ma a seguito delle perizie disposte dai magistrati minorili il giovane è stato riconosciuto come minorenne al momento del fatto, ed è stata applicata nei suoi confronti la legge più favorevole al reo che ha determinato una pena di entità minore. Il ragazzo rimarrà quindi fino ai 21 anni nel penitenziario minorile e poi passerà in carcere.
Nel frattempo, l’avvocato difensore ha annunciato che ricorrerà in appello per chiedere il riconoscimento dell’omicidio colposo.