Violenza a bordo. L’Intercity Milano-Livorno si rompe due volte. E il passeggero picchia il capotreno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Violenza a bordo dell’Intercity 35662 Livorno-Milano. Il capotreno è stato aggredito da un passeggero poiché il convoglio era fermo ad Arquata Scrivia (Alessandria) per la rottura del locomotore già cambiato per un guasto a Genova Pontedecimo. Sul posto sono immediatamente intervenuti 118 e Polfer.

Il convoglio, partito dalla stazione di Genova Principe alle 9,15, ha subito un guasto al primo locomotore a Genova Pontedecimo, locomotore che è stato sostituito facendo accumulare al convoglio quasi due ore di ritardo.

Ripartito da Genova Pontedecimo, il locomotore “nuovo” si è rotto nuovamente e il treno si è fermato ad Arquata Scrivia (Alessandria), dove è avvenuta l’aggressione al capotreno.

Anche domenica ci sono stati ritardi sulla rete a causa di un tir che aveva perso il carico sui binari. Venerdì, invece, erano stati cancellati 23 convogli a causa di malattie e congedi del personale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA