È morto l’ex arcivescovo Wesolowski. Era accusato di pedofilia. Il processo era stato sospeso in seguito a un malore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Jozef Wesolowski, l’ex arcivescovo polacco sotto processo per pedofilia, è morto in Vaticano. Gli atti contestati all’ex arcivescovo sarebbero stati commessi a Santo Domingo; inoltre gli veniva contestata la detenzione di materiale pedopornografico. Il processo all’ex presule era stato sospeso lo scorso 11 luglio a seguito di un malore. La notizia della sopraggiunta morte è stata confermata direttamente dal Vaticano che ha fatto sapere che la morte è dovuta a cause naturali. Il promotore di giustizia ha ordinato un’autopsia, che sarà effettuata oggi stesso e i cui risultati saranno comunicati appena possibile.