A Roma il convegno del Gruppo Chiesi. La sostenibilità come opportunità di crescita e motore di sviluppo del settore farmaceutico

dalla Redazione
Economia

“La filosofia del Gruppo Chiesi è quella di rendere l’offerta farmacologica sempre più sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale. Anche per tale ragione il settore del farmaco, che si conferma come asset strategico per la crescita economica del nostro Paese, ha la necessità di avere politiche di medio-lungo periodo incentrate su investimenti in ricerca e innovazione, nella consapevolezza di rappresentare un grande patrimonio industriale”. A spiegarlo a Roma è stato Alberto Chiesi, presidente del Gruppo farmaceutico Chiesi.

Un parterre di grande rilievo riunito a Palazzo Wedekind con esponenti politici, delle istituzioni, dell’economia ed esperti del settore. Obiettivo: condividere un’idea che, come ha sottolineato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, intervenuta ai lavori insieme al ministro per gli affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, apre ad un sistema integrato dove “la sostenibilità e l’innovazione devono essere una molla per le politiche attive e gli investimenti in Italia. Il Gruppo Chiesi – ha aggiunto il ministro – è una di quelle realtà che valorizzano il nostro tessuto imprenditoriale, in quanto investono risorse nel Paese”.

Prioritario, insomma, rafforzare la sinergia fra Industria e Istituzioni, in vista delle prossime sfide sociali ed economiche creando valore e crescita sostenibile. Chiesi Italia, filiale italiana del Gruppo Chiesi, è il primo gruppo farmaceutico internazionale ad aver ottenuto la certificazione di “B Corporation” come riconoscimento di alti standard sociali e ambientali. L’impegno della sostenibilità è per il Gruppo un punto saldo della sua strategia aziendale, teso a creare valore per migliorare la qualità della vita dei pazienti e non solo.

Durante i lavori, come evidenziato anche dal CEO di Chiesi Ugo Di Francesco, è stato sottolineato anche come Chiesi sia la prima azienda farmaceutica italiana per deposito di brevetti in Europa. Infatti, il numero di programmi di Ricerca e Sviluppo continua ad aumentare e a diversificarsi per offrire opzioni terapeutiche innovative per i pazienti nelle aree terapeutiche respiratoria, neonatologia e delle malattie rare.

All’incontro erano presenti, tra gli altri, anche Tarcisio Bertone, Cardinale Segretario di Stato Emerito di Sua Santità; Giancarlo Giorgetti, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Fabiola Bologna, Commissione Affari Sociali della Camera; Simona Malpezzi, Sottosegretario alla Presidenza per i Rapporti col Parlamento; Anna Bonfrisco, eurodeputata; Claudio Durigon, Commissione Lavoro della Camera; Massimo Garavaglia, Commissione Bilancio della Camera; Angela Ianaro, Commissione Affari Sociali della Camera; Andrea Mandelli, Commissione bilancio della Camera e Presidente FOFI; Francesca Moccia, Vicesegretario Generale Cittadinanzattiva; Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione Univerde; Elena Murelli, deputata; Francesca Gerardi, deputata e la senatrice Kristalia Papaevangeliu. L’evento è stato organizzato da Ital Communications di Attilio Lombardi.

Loading...