Aspi cede a Genova. Pagherà la ricostruzione del viadotto sul Polcevera e gli indennizzi per imprese e sfollati

dalla Redazione
Cronaca

Importante successo del Governo gialloverde sul fronte della ricostruzione del ponte di Genova che sostituirà il Morandi. È arrivata entro i 30 giorni di tempo stabiliti dalla legge di conversione del decreto Genova, la disponibilità di Autostrade per l’Italia a versare i soldi necessari al pagamento del nuovo ponte sul Polcevera. Non solo, come chiesto a più parti, l’azienda si impegna anche al pagamento degli indennizzi a carico di imprese e sfollati rimasti vittime del disastro. Stando a quanto stimato dai tecnici e solo per citare le principali voci di spesa, la costruzione del nuovo viadotto costerà 220 milioni di euro. A questi se ne aggiungono altri 20 previsti per la demolizione della parte del Morandi rimasta in piedi e ulteriori 72 saranno da destinare agli sfollati. Una notizia che ha fatto esultare il sindaco di Genova e commissario straordinario Marco Bucci che aveva annunciato, lo scorso 20 dicembre, l’invio della cosiddetta lettera-fondi con cui chiedeva ad Autostrade per l’Italia di versare oltre 400 milioni di euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *