Berlusconi non si dà pace. “Mi hanno votato 5-6 italiani su 100. Siete tutti pazzi, gli italiani sono usciti di testa, siamo un popolo di matti!”

dalla Redazione
Politica

“Facciamo un paragone tra me e Di Maio: io mi sono laureato con lode, ho creato da zero un’azienda con 55mila collaboratori, ho guidato il Paese per quasi 10 anni senza mai mettere le mani nelle tasche degli italiani. Dall’altra parte c’è il signor Di Maio, e che cosa ha fatto lui? Niente. E gli diamo in mano l’Italia? Siete tutti pazzi, gli italiani sono usciti di testa, siamo un popolo di matti!”. E’ quanto ha detto Silvio Berlusconi, ospite a Pomeriggio Cinque. “Non posso uscire a fare compere perché mi fermano tutti – ha aggiunto il leader di Forza Italia -, vogliono tutti la foto con me, e poi al momento del voto in quanti votano Berlusconi? Mi vergogno a dirlo, perché sono 5-6 italiani su 100 e mi sembra una cosa fuori dal mondo. Penso che gli italiani siano quasi tutti fuori di testa perché hanno affidato un’azienda importante come l’Italia a qualcuno che non la conosce, che non ha mai lavorato, che non ha mai studiato, che sa solo chiacchierare bene ma quando va in azienda non capisce niente e fa quello che Di Maio e gli altri stanno facendo. Ma gli italiani dove hanno messo la testa? Si guardino nello specchio”.