Boom di richieste all’Inps per il bonus da 600 euro. Il sito dell’Istituto va in tilt. Ad alcuni utenti sono comparsi i dati di altri lavoratori

dalla Redazione
Cronaca

Il sito web dell’Inps, dalle prime ore di questa mattina, è andato più volte in tilt a causa dell’alto numero di domande presentate dai lavoratori autonomi per accedere al bonus da 600 euro previsto dal decreto Cura Italia. Alcuni utenti hanno lamentano il fatto che entrando nella pagina dedicata del sito, inserendo i propri dati, vengono indirizzati ad un’altra pagina in cui figurano altri nominativi. “E’ gravissimo ma è successo per cinque minuti e nel momento in cui si usciva dalla situazione di accesso questo non si ripeteva ma sarà oggetto di verifiche” ha detto a Il Sole 24 Ore il vicepresidente dell’Inps, Luisa Gnecchi. Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, ha detto che sono entrate nel sistema oltre 100 richieste al secondo. Alle 8 erano già 300.000 le domande presentate telematicamente. Al momento (ore 13.30) non è possibile accedere al sito né presentare le domande.