Fondi Ue sospesi per chi sfora sui conti. Merkel e Macron riprovano il “colpaccio” presentando una proposta che mira ad affossare il Governo italiano

dalla Redazione
Politica

Se questa può chiamarsi “Unione europea”. Sarebbe più corretto chiamarla “Unione franco-tedesca con tutto il resto a seguire”. Nonostante il pesante no dell’Europarlamento (con grande merito dei Cinque stelle), Angela Merkel ed Emmanuel Macron riprovano il “colpaccio” presentando una proposta che mira, di fatto, ad affossare il Governo italiano. In sintesi, l’idea è quella di prevedere lo stop ai fondi europei per quei Paesi che non si adoperano per ridurre il proprio debito pubblico. Considerando la Manovra espansiva approvata in Italia, è facile prevedere i cupi scenari a cui potrebbe portare questa proposta. Ed è quantomeno paradossale se si pensa che solo pochi giorni fa il Parlamento europeo, grazie ad un emendamento M5S, aveva bocciato un provvedimento inserito nella programmazione 2014-2020 dalla Commissione Ue, sempre china ai voleri di Berlino e Parigi, che andava esattamente nella stessa direzione della proposta presentata ieri. A dimostrazione di quanto poco democratica e trasparente sia quest’istituzione.