Huawei annuncia investimenti in Italia per 3,1 miliardi di dollari in tre anni e mille posti di lavoro. Fondi per ricerca e sviluppo, acquisto di forniture e marketing

dalla Redazione
Economia

Il colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei nei prossimi tre anni investirà in Italia 3,1 miliardi di dollari (2,75 miliardi di euro) e creerà 1.000 posti di lavoro diretti più 2.000 di indotto. Ad annunciarlo è stato il Ceo di Huawei Italia, Thomas Miao, durante un incontro con la stampa in occasione della sponsorizzazione della mostra Leonardo mai visto al Castello Sforzesco. Nel dettaglio, il colosso cinese, presente in Italia da 15 anni, investirà “1,9 miliardi di dollari in acquisto di forniture, 1,2 miliardi in marketing e operations e 52 milioni in ricerca e sviluppo”.

“Voglio chiedere regole trasparenti, efficienti e giuste”, per l’applicazione del golden power sul 5g in Italia, ha aggiunto Miao. “Al momento – ha detto ancora il Ceo di Huawei Italia – si applica solo ai fornitori non europei, invece, dovrebbe essere rivolto a tutti, perché la tecnologia è neutrale e non è legata a questioni geopolitiche”.

“Stiamo facendo finora business come sempre – ha aggiunto Miao accennando alla black list degli Stati Uniti -, parliamo con le società e con i nostri partner come sempre. Piano A e piano B sono ancora lì, speriamo alla fine di poterci attenere al piano A perché il piano B è per il peggiore scenario possibile e nessuno lo vorrebbe”. Miao ha precisato che Huawei, anche se non dovesse più ottenere forniture dagli Stati Uniti, riuscirà comunque a garantire gli approvvigionamenti ai suoi partner.