Il Grillo diventa “panda” e torna duro e puro. Il garante frena Di Maio sulle alleanze: “Come dire che un giorno un panda potrà mangiare carne cruda”

dalla Redazione
Politica

Un Beppe Grillo in controtendenza rispetto a quanto emerso nei giorni scorsi. Il garante M5s punta i piedi sulle alleanze: “Ma perché mi fate domande senza senso. E come dire che un giorno un panda potrà mangiare carne cruda. Noi mangiamo solo cuore di bambù. Non esistono altre forze politiche, l’unica forza politica nuova siamo noi”. Così Grillo dopo la consegna del simbolo del M5S per le elezioni politiche al Viminale.

“Siamo qui per depositare il simbolo e il programma della prima forza politica del Paese”. Con lui all’entrata del Viminale il capo politico del M5S Luigi Di Maio e Davide Casaleggio. “Dai, Casaleggio! Guarda dritto nella telecamera, che così prendiamo due milioni di voti in più”, incita Grillo e ‘respinge’ un primo assalto dei giornalisti, mentre è in coda. Un procedimento, quella della consegna del simbolo, che definisce da “medioevo”.

Ma è Grillo show. “Siamo nella fase adulta del Movimento, guardateli quanto sono belli”, continua. Tanti tecnici nella squadra di governo a cui lavora il M5s? “Tecnico o politico, dietro ogni politico ci sono sempre tecnici, c’è sempre uno staff tecnico…”. E Matteo Salvini al ministero dell’Interno, come ipotizzato da Silvio Berlusconi? “L’inizio di un capitolo di fantascienza…”. Infine, farà campagna elettorale, l’ex leader ha risposto: “Certo, ma i giovani sono più preparati di me”. E Di Maio tira fuori tutta la sua carica ottimista. “Il Movimento 5 Stelle sarà la sera del 4 marzo il primo movimento politico. Vogliamo il governo del Paese” afferma

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *