Roma è piena di rifiuti. La Raggi torna ad attaccare Zingaretti: “L’ordinanza non funziona e lascia ancora la spazzatura a terra. Una presa in giro”

dalla Redazione
Cronaca

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, alle prese con l’emergenza rifiuti è tornata ad attaccare, con un video sulla sua pagina Facebook, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per l’ordinanza, emanata la scorsa settimana, che doveva imporre agli impianti laziali di smaltimento dei rifiuti di accogliere, senza limiti, la spazzatura della Capitale.

“Anche oggi – ha scritto la sindaca Raggi – gli impianti di smaltimento rifiuti di Rida (il gestore dell’impianto di Aprilia ndr) sono chiusi e i camion non possono scaricare. Lo ripeto: l’ordinanza regionale di Zingaretti non funziona e lascia ancora la spazzatura a terra. Una presa in giro. L’unica gaffe è quella di chi prende in giro i cittadini dicendo che gli impianti sono aperti”.

“Alle mie spalle – afferma la sindaca nel video – c’è sempre l’impianto di Rida. Ieri ero a 20 metri da dove mi trovo ora. Guardate quel cancello, ero lì. E, ieri come oggi, l’impianto è chiuso. Oggi come ieri Ama non può scaricare i rifiuti in questo impianto perché l’ordinanza di Zingaretti è scritta male. Mancano alcune deroghe che consentirebbero di lavorare di più e supportare davvero la città di Roma. Da domani (oggi ndr) questo impianto aumenterà i flussi provenienti da Roma ma solo in parte, accogliendo quantità ridotte rispetto alle richieste. Io sono qui e ci metto la faccia ancora una volta. Non mi lascio intimidire”.