Muro della Lega contro la proposta di legge del M5S per legalizzazione la Cannabis. Salvini: “Non passerà mai”. Ma il grillino Mantero: “In Parlamento prima possibile”

dalla Redazione
Politica

“Non passerà mai e non è nel contratto di governo”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in merito alla proposta di legge del Movimento 5 Stelle sulla Cannabis. “C’è qualche parlamentare – ha aggiunto Salvini – che si preoccupa di legalizzare le canne. Non è una priorità del paese non c’è nel contratto di governo”.

“Tutte le volte che Gian Marco Centinaio esce dal contratto di governo si alza il collega dei 5 Stelle e dice ‘non è nel contratto di governo’. E quindi io quello che dirò ai colleghi è ‘non è nel contratto di governo’: facciano un governo con qualcun altro”. Ha dichiarato, invece, il ministro delle Politiche agricole, il leghista Gian Marco Centinaio, sempre in merito alla stessa proposta.

“Conto di iniziare a parlarne in Parlamento il prima possibile, con buona pace di Fontana”, ha scritto su Facebook il senatore M5S, Matteo Mantero (nella foto), primo firmatario del disegno di legge depositato a Palazzo Madama, rispondendo al ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, fermamente contrario alla proposta.