Più contante, una mossa che farà bene. Il limite dei mille euro era infatti un finto argine sia al contrasto all’evasione fiscale che al riciclaggio di denaro sporco

di Ranieri Razzante
Editoriale

di RANIERI RAZZANTE*

Innalzare la soglia del contante non impatterà negativamente sul contrasto al riciclaggio. Il limite dei mille euro era infatti un finto argine sia al contrasto all’evasione fiscale che al riciclaggio di denaro sporco. In questi anni si è assistito semmai ad un incremento dei numeri relativi all’evasione fiscale e al riciclaggio nel nostro Paese. Tra l’altro, il limite attuale è gravemente penalizzante per i nostri consumi interni, se si pensa che esso è applicabile anche a cittadini europei che intendano spendere in Italia. Speriamo che il Governo voglia altresì mettere mano alla libertà di trasferimento di contante fino a 15.000 euro concessa, improvvidamente, ai cittadini extracomunitari. L’esatto contrario di ciò che necessita per contrastare i reati finanziari e senza dire che le nostre associazioni mafiose indubbiamente si disinteressano di questa normativa, anche perché hanno da tempo ridotto notevolmente l’utilizzo del contante a favore di più sofisticati sistemi di pagamento.

  • =  Direttore dell’Osservatorio sul Riciclaggio