Il pm Palamara sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. La sezione disciplinare del Csm accoglie la richiesta del pg Fuzio

dalla Redazione
Cronaca

La Sezione disciplinare del Csm ha sospeso dalle funzioni e dallo stipendio il pm romano Luca Palamara, indagato a Perugia per corruzione. Con questo provvedimento il Consiglio superiore della magistratura ha accolto la richiesta che era stata avanzata dal procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio. A Palamara viene contestato di aver violato i suoi doveri di magistrato per le vicende al centro dell’inchiesta di Perugia, in particolare per i rapporti con l’imprenditore Fabrizio Centofanti. Il magistrato, che intanto ha chiesto di essere trasferito al tribunale dell’Aquila, riceverà comunque assegno alimentare e potrà impugnare il provvedimento della Sezione disciplinare davanti alla Cassazione.

Loading...