Premio Nobel per l’Economia a Richard H. Thaler. Ha studiato come la nostra psicologia influenza gli affari

dalla Redazione
Economia
Thaler

Premio Nobel per l’Economia 2017 all’economista americano Richard H. Thaler. La motivazione è legata al “suo contributo all’economia comportamentale”, quella materia che utilizzando concetti tratti dalla psicologia, elabora modelli di comportamento alternativi rispetto a quelli formulati dalla teoria economica standard. Thaler, classe 1945, insegna all’Università di Chicago.

Il vincitore, ha sottolienato la commissione che assegna il premio, “ha incorporato ipotesi psicologicamente realistiche nell’analisi del processo decisionale economico”.

Thaler “ha sviluppato la teoria della contabilità mentale spiegando come le persone semplificano il processo decisionale finanziario, creando conti separati nella loro mente, concentrandosi sull’impatto immediato di ogni singola decisione piuttosto che sul suo effetto complessivo. Ha anche mostrato come l’avversione alle perdite può spiegare perché la gente attribuisce a un elemento un valore maggiore quando è in proprio possesso”.