Red Ronnie contro i vaccini per i bambini fa infuriare l’Italia intera. Ecco la rivolta del popolo sul web

di Gianluca Schiavone
Argomenti

Dopo Alberico Lemme e la sua dieta a base di carbonara, l’ennesimo delirio in ambito medico arriva da Red Ronnie. Noto più per le sue doti musicali che per un cv costellato da successi in ambito scientifico, in occasione di un’ospitata nella trasmissione Virus di Raidue il cantante viene ascoltato sul tema dei vaccini e sulla necessità o meno di renderli obbligatori. “E’ assolutamente demenziale (…) Non puoi obbligare a vaccinare i bambini”, il timido esordio. Poi via con una poco lucida disamina sui diversi vaccini esistenti e sula loro poca credibilità, accampando argomentazioni del calibro di “Il vaccino per il tetano. Tu vedi un bambino che lavora la terra?”, rivolgendosi ad un Porro che forse lì ha iniziato ad annusare il patatrac dietro l’angolo. Il punto non è schierarsi su un tema caldo. Anzi. Prendere posizione è sempre salutare. Però a volte dal dire la propria al pontificare con fare saccente su qualcosa che non rientra nelle proprie competenze il passo è breve e parecchio rischioso. E infatti ha avuto più effetti collaterali quest’intervista del buon Red che il vaccino da lui tanto osteggiato.

Studiano una vita per diventare medico, poi arriva Red Ronnie e…, riflette con palpabile amarezza @guidoolimpio.

Se a Virus invitano Red Ronnie a parlare di vaccini, pretendo che invitino me a parlare di macroeconomia e politica monetaria, osserva un piccatissimo @DslLorenzo, che, poi, ne approfitta per candidarsi ironicamente per la prossima puntata del programma sotto attacco.

Ed è proprio contro Virus e la sua credibilità come contenitore di approfondimento che virano i tweet più pesanti da digerire.

Ma la colpa è di Red Ronnie, o di chi invita lui e Brigliadori a parlare di temi seri e delicati?, fa notare @StefaniaCarini, che quindi non si dimostra proprio il capo fan club del programma.

Red Ronnie è ignorante con la presunzione di sapere. La colpa maggiore è di @NicolaPorro e di averlo intervistato sui #vaccini come esperto, tuona @Linus2k, che non si risparmia nel bastonare il conduttore.

Ma ci voleva l’invito a Red Ronnie per parlare di vaccini per capire che Virus è una trasmissione di bassa qualità?, ribadisce, poi, @FPanunzi, che la mette sul piano dei contenuti e dimostra di non apprezzare il livello generale della trasmissione di Raidue. A chi suggerisce di fare un po’ di pulizia ed iniziare ad invitare a dibattere di argomenti delicati solo persone dotate della necessaria competenza specifica, ribatte un @mante bello conciso: allontanare dalla TV tutti gli ignoranti pericolosi come Red Ronnie? Già, bravo, e dopo cosa trasmettiamo?.

Ed è proprio nel cuore di quest’improbabile uragano mediatico che scorgiamo una luce, una via d’uscita, un salvagente lanciato da chi in quanto a sagacia e battuta pronta non è secondo a nessuno: Il tempo guarisce tutto.  Ma non fatelo sapere a Red Ronnie, chiude infatti un immenso @marcosalvati.

Loading...