Stampa nel mirino. Uccisa da un’autobomba la giornalista Daphne Caruana Galizia. Ha svelato i MaltaFiles

dalla Redazione
Mondo

La blogger Daphne Caruana Galizia, che recentemente aveva fatto un’inchiesta sui MaltaFiles, è rimasta vittima dell’esplosione di un’autobomba in circostanze ancora da accertare. Il grave incidente è avvenuto a Bidnija, nell’isola di Malta. A saltare in aria una Peugeot 108.

L’esplosione è avvenuto in un luogo non distante dall’abitazione della giornalista che appena 15 giorni fa aveva denunciato i suoi timori sentendosi minacciata proprio in seguito alle rivelazioni delle sue inchieste.

Il primo ministro di Malta, Joseph Muscat, ha già definito l’episodio “un barbaro attacco”. Il ministro si è attivato immediatamente chiedendo venga fatta giustizia ricordando anche le critiche ricevute personalmente, sia a livello politico che personale, proprio dalla Caruana Galizia. Muscat ha anche sottolineato che “nessuna rivalità giustifica una morte del genere”. Proprio negli ultimi tempi Galizia stava indagando sui presunti scandali, relativi ai Panama Papers, che vedrebbero coinvolta anche la moglie di Muscat.