Trattativa Stato-Mafia, scena muta di Berlusconi davanti ai giudici di Palermo. L’ex premier si è avvalso della facoltà di non rispondere e ha chiesto di non farsi riprendere in Aula

dalla Redazione
Cronaca

L’ex premier Silvio Berlusconi è giunto, questa mattina, nell’aula bunker dell’Ucciardone, a Palermo, per essere ascoltato nel processo d’Appello sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, in qualità di testimone assistito. Il fondatore di Forza Italia si è avvalso, però, della facoltà di non rispondere, come era stato già anticipato nelle scorse settimane dai suoi difensori, Nicolò Ghedini e Franco Coppi. Il Cavaliere, prima di comunicare alla corte la sua scelta, ha chiesto di non essere ripreso dalle numerose telecamere e dai fotografi presenti in aula. La sua deposizione era stata chiesta dalla difesa di Marcello Dell’Utri, imputato nello stesso processo, e anche dall’accusa.

Loading...