A Bologna scontri e cariche della Polizia per il comizio di Forza Nuova. Collettivi e centri sociali contro Fiore: “L’Università non ti vuole. Saranno sempre le 10.25”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Scontri e proteste a Bologna contro il comizio per le europee del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, a piazza Galvani. Le forze dell’ordine hanno respinto con una carica e con gli idranti, nella vicina piazza Maggiore, il corteo dei collettivi bolognesi che hanno cercato di sfondare il cordone di agenti. Ci sono stati anche lanci di bottiglie e di fumogeni ed è stato distrutto il dehor di un bar. Nel pomeriggio circa 500 attivisti dei centri sociali si sono radunati per la contromanifestazione organizzata in occasione dell’iniziativa elettorale di Forza Nuova. “Fiore l’Università non ti vuole”, si legge su uno dei cartelloni. In un altro: “A Bologna saranno sempre le 10.25”. La piazza è presidiata dall’alto da un elicottero della polizia e a terra da mezzi blindati delle forze dell’ordine in tenuta anti sommossa.