A Lipsia è psicosi serial killer. Trovati nel lago vicino alla città due corpi tagliati a pezzi. Pochi mesi fa un altro cadavere mutilato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A Lipsia è psicosi serial killer. In un lago vicino la città, infatti, sono stati trovati due corpi senza vita: ieri una donna tagliata a pezzi e chiusa in un sacco; oggi il torso di un uomo. Secondo quanto ricostruito anche da La Stampa, quest’ultimo ritrovamento viene rivelato dalla Bild, secondo cui sarebbero ancora in corso ricerche nel lago, ma la Polizia non conferma né smentisce, rimandando a un comunicato che verrà diffuso nel pomeriggio. Il corpo della donna è stato ritrovato ieri da due bagnanti che si erano immersi a nuotare nel lago.

Non poco lontano dal lago, lo scorso 21 aprile era stato trovato da dei passanti il cadavere mutilato (senza braccia e senza gambe) di una donna portoghese di 43 anni. Quel caso è ancora aperto. Non si sa se esista una relazione tra quel ritrovamento e quelli di ieri ed oggi, ma il dubbio è ovviamente legittimo. Intanto, è stata disposta l’autopsia sui cadaveri.