A Roma il gran galà dei Diritti umani e dei Bambini

Il momento solenne della firma del Gemellaggio con la Norman Academy insieme al Duca di Willemburg Riccardo Giordani
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella splendida cornice di via Veneto a Roma, l’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare e l’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Familiari hanno dato vita alla VII Edizione del galà dei Diritti Umani e dei Bambini a sostegno del Programma internazionale “Vivere senza Psicofarmaci”.

Una serata eccezionale di festa e condivisione, ricca di profonde emozioni, come hanno dimostrato gli applausi nei momenti più toccanti, accogliendo con entusiasmo le riflessioni del Presidente Vincenza Palmieri che nella sua relazione annuale ha raccolto gli esiti di un quarantennio di impegno e di battaglie sul fronte della lotta alla Filiera Psichiatrica e Diagnostica, all’abuso psicofarmacologico, agli allontanamenti facili dei Minori dalle famiglie.

Presenze illustri e dichiarazioni d’intenti ambiziose hanno arricchito la serata, culminando in momenti straordinari: primo fra tutti, il Gemellaggio con la Norman Academy con 4.000 sostenitori presenti in tutto il mondo. Da sottolineare anche la prestigiosa presenza di Maria Gabriella Mieli, Presidente della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo, che ha voluto insignire il Presidente Palmieri del titolo di Ambasciatrice per la Pace.

Sono stati, inoltre, consegnati il prestigioso Premio Internazionale in Pedagogia Familiare 2018 (tra gli altri alla Consulente dell’Onu Daniela Salvati e a Vincenzo Dimilta per il video “Il più bel giorno”), e le ambite Benemerenze dell’Associazione Nazionale di Pedagogia Familiare, andate al Responsabile del Comitato dei Diritti Umani della Regione Marche, Fabio Lucentini, al giornalista di Estreme Conseguenze Mattea Guantieri, ad Antonio Luzzo, all’Assistente sociale Francesca Di Mastropietro e alla giornalista Paola Zanoni.

All’evento hanno partecipato tra gli altri il Console della Repubblica dell’Ecuador a Roma, Saùl Andrés Pacurucu, il Duca Riccardo Giordani di Willemburg e il Cavalier Vincenzo Cortese, il campione olimpico Daniele Masala, il giornalista Antonio Pascotto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA