Abbiamo evitato un nuovo lockdown. Il Paese può voltare pagina. Conte: “Ora la sfida è evitare che la pandemia lasci in eredità fratture sociali più profonde”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“I numeri ci dicono che le ultime misure messe in campo, basate su un accurato metodo scientifico e con interventi circoscritti e mirati, ci hanno permesso di evitare un lockdown generalizzato che sarebbe stato un colpo letale per la nostra economia. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di tutelare la salute dei cittadini. Grazie ai sacrifici compiuti possiamo voltare pagina”. E’ quanto ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo all’evento Rinascita Italia, organizzato dalla Fondazione Guido Carli.

“Molti hanno interpretato il Covid come un acceleratore dei mutamenti in atto nel sistema internazionale – ha aggiunto il presidente del Consiglio -, altri lo hanno descritto come un imprevisto fattore di fragilità che ha testato la resilienza delle nostre comunità. A queste interpretazioni, tutte condivisibili perché ciascuna coglie un aspetto fondamentale del periodo che stiamo vivendo, desidero affiancare anche un’ulteriore considerazione, ovvero quanto il Covid abbia esasperato i dilemmi con i quali la politica si deve confrontare nella sua azione quotidiana. Una volta terminata la pandemia il rischio è che ci lasci in eredità fratture sociali più profonde, un senso di sfiducia che esige uno slancio inedito tanto quanto inedita è la sfida che ci troviamo davanti”.