Addio al vignettista Vincino. Ha cambiato la satira in Italia. Il fumettista ha fondato e diretto il settimanale “Il Male”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Addio a Vincenzo Gallo, in arte Vincino. Aveva 72 anni, era nato a Palermo il 30 maggio 1946. Gallo era malato da tempo. L’annuncio della morte è stata data dal disegnatore satirico in un tweet del Foglio. “È morto oggi a Roma Vincino. È stato al Foglio la nostra speranza, il nostro specchio, la nostra risorsa d’acqua e di alcol e di fumo”.

Gallo era al Foglio di Giuliano Ferrara dal 1996, dopo aver lavorato, tra gli altri, per “L’Ora”, “Cuore”, “Corriere della Sera” e “Vanity Fair”. Ha condotto battaglie politiche anche su “Lotta Continua” e nella Palermo di Vito Ciancimino. Ha fondato e diretto il settimanale “Il Male”, un giornale che ha cambiato il modo di fare satira in Italia. Oltre a essere un giornale iconoclasta, radicalmente di sinistra ma lontano dal Pci. Da ricordare la satira feroce e le finte prime pagine di “Repubblica” o “La Stampa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA