Addio alla regina dei salotti Marta Marzotto. La triste notizia in un tweet della nipote Beatrice Borromeo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La notizia della morte di Marta Marzotto è arrivata in un tweet della nipote Beatrice Borromeo: “Ciao nonita mia”. Se ne è andata così a 85 anni la stilista ed ex modella, nonché regina dei salotti. Ha vissuto tra la moda e l’amore. Tre i suoi storici compagni indimenticabili: il conte Marzotto, il pittore Renato Guttuso e Lucio Magri. Ma la sua esistenza è stata piena anche di vicende giudiziarie, salotti e scandali. Cinque figli dopo un’infanzia e un’adolescenza difficili.

Era nata Reggio Emilia il 24 febbraio 1931. Inizia a lavorare come mondina e poi come apprendista sarta. Poi il grande salto nella moda, prima come modella poi stilista. E nel mondo della moda ha trasformato il suo nome in una griffe. E’ proprio nell’ambiente della moda, all’inizio degli anni Cinquanta, che conosce il conte Umberto Marzotto, vicentino di Valdagno, comproprietario con altri fratelli dell’omonima industria tessile. Si sposano nel 1954 e dalla loro unione durata 15 anni sono nati cinque figli. Un amore messo in crisi dalla conoscenza di Renato Guttuso, con il quale nasce un grande amore nel silenzio, visto che fra i due vigeva un patto: “Mai mettere in pericolo le famiglie”. Poi sarà il turno di Magri che era segretario del Partito di unità proletaria per il comunismo. E con Magri dura 10 anni.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA