Afghanistan, assalto fallito dei talebani in Parlamento: uccisi sette kamikaze. Feriti anche 31 civili

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un’autobomba, cariche esplosive, un razzo e armi automatiche per l’ennesimo attacco talebano. L’auto si è fatta esplodere colpendo il Parlamento di Kabul proprio nel momento in cui iniziava il dibattito per la ratifica della nomina del nuovo ministro della Difesa proposto dal presidente Ashraf Ghani. Un’esplosione che avrebbe dovuto aprire le porte per l’ingresso di un commando di uomini armati che però le forze di sicurezza afghane sono riuscite a vanificare. L’attacco terroristico è stato immediatamente rivendicato dal portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.  Fallito l’ingresso i mujaheddin si sono rifugiati in un palazzo in costruzione da dove hanno ingaggiato una battaglia a colpi d’arma da fuoco che si è conclusa con la morte di sette militanti. Ricoverati anche 31 civili in ospedale.