Al Milan la Supercoppa italiana. Juventus sconfitta ai rigori: decisiva la parata di Donnarumma su Dybala

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Milan ha vinto la Supercoppa italiana 2016. La Juventus campione d’Italia si è arresa ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari erano terminati sul risultato di 1-1. Decisiva la parata di Gigio Donnarumma su Paulo Dybala: Mario Pasalic, l’ultimo a calciare dagli undici metri, non ha fallito consegnando il trofeo alla squadra di Vincenzo Montella.

A Doha, quindi, l’anno solare è finito con un esito a sorpresa rispetto ai pronostici della vigilia. Eppure per la Juventus la partita si era messa bene con il vantaggio siglato da Giorgio Chiellini al 18′: il difensore ha insaccato di testa su cross da calcio d’angolo. Ma il Milan non si è scoraggiato: al 39′ Giacomo Bonaventura ha trovato la rete del pareggio, anche lui di testa, su un traversone proveniente dalla destra. Nel corso del match i bianconeri hanno cercato lo spunto decisivo, ma gli avversari hanno dimostrato di essere pienamente all’altezza della sfida. Il pari è stato il punteggio più giusto dopo i novanta minuti regolamentari.

La Juventus ha sofferto soprattutto nel primo tempo supplementare, quando Carlos Bacca si è divorato per il Milano un’occasione da gol clamorosa. La reazione della squadra di Massimiliano Allegri si è concretizzata a pochi minuti dalla fine, ma Dybala ha sbagliato da posizione molto favorevole. Ai rigori Claudio Marchisio ha bagnato con la rete il primo penalty, a fallire subito  è stato il milanista Gianluca Lapadula: la sua conclusione è stata neutralizzata da Gigi Buffon. Mario Mandzukic, nell’esecuzione successiva, ha però spedito la palla in pieno sulla traversa e sempre Bonaventura ha pareggiato i conti. Dopo le realizzazioni di Higuain, Kucka, Khedira e Suso c’è stato l’errore di Dybala e la festa di Pasalic.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA