Aleppo senza tregua. L’annuncio di cessate-il-fuoco è una farsa: spari contro il corridoio umanitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La tregua umanitaria ad Aleppo non regge. L’annuncio di un cessate-il-fuoco di undici ore, fatto dalla Russia e dal governo siriani, non è stato rispettato: nella parte est della città, dove la situazione è catastrofica, alcuni gruppi armati hanno aperto il fuoco nei pressi del corridoio umanitario, complicando le operazioni di assistenza a una popolazione stremata. Peraltro lo stop alle operazioni belliche è molto breve: durerà in tutto undici ore e già in serata molto probabilmente  riprenderanno gli attacchi del regime di Damasco contro le fazioni ribelli che controllano molti quartieri di Aleppo.

La situazione in Siria è resa ancora più complicata dall’azione della Turchia: i bombardieri di Ankara hanno colpito delle postazioni dell’Ypg, i guerriglieri curdi appoggiati dagli Stati Uniti. Secondo le informazioni riferite dai media locali, ci sono stati almeno 200 morti.