Alla Rai va di moda il fuoco amico. Dopo i casi di J-Ax e Gabanelli, tocca all’Arena. Giletti invita Gasparri che attacca Campo Dall’Orto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Continuano le clamorosi autoreti in casa Rai. Primo caso: J-Ax che all’esordio dei Sorci Verdi ha attaccato proprio il talent musicale di Raidue, The Voice. Il secondo: quello di Milena Gabanelli che nella prima puntata della nuova stagione di Report ha provocato un terremoto in Viale Mazzini parlando di gare di appalto. Ed ecco il terzo. Domenica scorsa durante l’Arena affondo di Maurizio Gasparri, uno degli ospiti, al dg Campo Dall’Orto: “Quest’azienda non rispetta il tetto dei 240 mila euro. Ha assunto 4 dirigenti questa settimana il nuovo direttore generale. La Rai quanti dipendenti ha? Ce ne sono 16.000. Solo in questa sala ci saranno dieci dirigenti bravi, solo qua”. Massimo Giletti ha fatto una difesa di ufficio: “Io sono tanti anni che son qua e ogni direttore generale si fa la squadra. Chi arriva si porta persone di cui si fida”.

NUOVI ARRIVI
Intanto i dirigenti che Campo Dall’Orto ha arruolato in Rai sono due ex manager di Mtv (Guido Rossi capo staff e Gian Paolo Tagliavia) e una terza, Cinzia Squadrone, nominata responsabile del marketing che ha lavorato con Rti, La7, Medusa Film e Discovery Italia. Tra i dirigenti attualmente in organico ci sono dei casi che vanno affrontati. Il primo riguarda il vice dg, Antonio Marano, che vorrebbe tornare a Milano per riavvicinarsi alla sua famiglia. Potrebbe ricevere un incarico di prestigio a Rai Pubblicità. Il capo della comunicazione, Costanza Esclapon, non dovrebbe subire spostamenti, nonostante da più parti piovono voci su una sua sostituzione. Il presidente Maggioni, con la quale attualmente vanta un ottimo rapporto, la difende a spada tratta.

FUORI ORGANICO
Lorenza Lei e Mauro Mazza continuano a essere fuori dall’organigramma. Dopo che Gubitosi li ha rimossi dai precedenti incarichi sono in attesa di una nuova ricollocazione. Nel frattempo vanno avanti le carte degli avvocati. Nell’organigramma non è più presente neanche Fabrizio Maffei, ex conduttore di Novantesimo minuto, direttore di Raisport, a.d. di Rai Corporation e direttore relazioni esterne. Come finirà il suo compito nella commissione dell’esame per giornalisti, anche a lui bisognerà trovare un posto. Altrimenti verrà pagato per stare a disposizione. A proposito di stipendi dei dirigenti, il sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, ha detto saranno resi pubblici. E riguarderà anche i giornalisti.

SKY
Anche a Sky arriva un nuovo manager. Si tratta dell’ex Google Giovanni Ciarlariello, nominato Executive Vice President Operations & Business, a diretto riporto dell’a.d. Andrea Zappia.

ROMA E JUVE IN PAY
La Champions League ha fatto aumentare gli abbonamenti di Premium (+112.000), eppure nonostante le promesse della vigilia (Juve in pay e Roma sempre in chiaro su Canale 5 se la Lazio fosse stata eliminata) la tv pay del Biscione non fa sconti e annuncia che entrambe le partite di questa settimana andranno solo su Premium.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA