Alla senatrice leghista Fregolent bonus da 240 euro per il centro estivo del figlio. Ma lei si è giustificata dicendo di averli dati in beneficienza

SONIA FREGOLENT
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo lo scandalo del bonus da 600 euro dell’Inps richiesto da tre consiglieri regionali veneti – che Salvini aveva promesso di cacciare dal partito, cosa poi mai avvenuta – nella Lega spunta un’altra furbetta del bonus: la senatrice e consigliera comunale di Sernaglia, in provincia di Treviso, Sonia Fregolent (nella foto) che ha chiesto e ottenuto dal Comune dove risiede un contributo di 240 euro per il centro estivo frequentato dal figlio. Torna dunque il tema dei contributi erogati dal Governo per aiutare chi è in difficoltà economica che purtroppo vengono richiesti anche da chi, come in questo caso, percepisce uno stipendio di circa 14 mila euro al mese. La parlamentare si è giustificata dicendo di averli dati in beneficienza, ma la beneficienza, semmai, si fa coi soldi propri.