Allo Spallanzani oltre tremila candidati per la sperimentazione del vaccino anti-Covid. Ai primi 3 volontari sarà somministrato tra il 24 e il 26 agosto

dalla Redazione
Cronaca

“Sono oltre tremila i candidati volontari” per la sperimentazione del vaccino anti-Covid che sarà avviata nelle prossima settimane allo Spallanzani di Roma dopo l’arrivo delle prime dosi del farmaco made in Italy. Per il direttore sanitario dell’Istituto romano, Francesco Vaia, è la dimostrazione del “grande cuore degli italiani”.

“Si prevede di vaccinare – spiegano dallo Spallanzani – il primo gruppo di 3 volontari tra il 24 ed il 26 agosto. Nel corso dei giorni successivi i volontari vaccinati saranno attentamente monitorati. Se non si osserveranno eventi avversi significativi i successivi 3 volontari, che riceveranno una dose più alta di vaccino, saranno vaccinati tra il 7 ed il 9 di settembre”.

Questa mattina allo Spallanzani sono state effettuate le visite di screening dei candidati. I test proseguiranno per tutta la durata della sperimentazione e serviranno a selezionare le persone “idonee per testare la sicurezza del vaccino in questa fase precoce di sperimentazione (Fase I)”. “L’Istituto – spiegano dall’Inmi -, doverosamente e come sua consuetudine, terrà aggiornata la pubblica opinione con un punto stampa settimanale”.