Altra tegola sui Dem. Il sindaco di Salerno De Luca condannato a un anno per abuso d’ufficio. Ed è candidato alle primarie per la regione Campania

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, è stato condannato in primo grado a un anno di reclusione dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno per il reato di abuso d’ufficio. De Luca, candidato alle primarie Pd per la Regione Campania, è stato anche interdetto per un anno dai pubblici uffici. I giudici hanno concesso la sospensione della pena. Il sindaco era imputato nel processo per la nomina a project manager del suo capo staff Alberto Di Lorenzo nell’ambito della realizzazione di un termovalorizzatore a Cupa Siglia, nella periferia di Salerno. Ad emettere la sentenza dopo sei ore di camera di consiglio è stato in serata il presidente della seconda sezione penale, Ubaldo Perrotta.