“Anche se qualcuno morirà, pazienza…”. Frase choc del presidente di Confindustria Macerata contro le chiusure. Poi Guzzini fa retromarcia e si scusa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Frase choc del presidente di Confindustria di Macerata, Domenico Guzzini, che nel corso del suo intervento sulle problematiche legate al Covid nell’ambito di un evento online, “Made For Italy per la Moda”, a cui partecipavano anche il sindaco del comune marchigiano Sandro Parcaroli e il presidente della Regione, Francesco Acquaroli, probabilmente non rendendosi conto della gravità delle sue affermazioni, ha dichiarato: “Il governo parla di altre chiusure: ci aspetta un Natale molto magro, ma le persone sono stanche di questa situazione e vorrebbero venirne fuori. Anche se qualcuno morirà, pazienza…”.

Trasmesso in streaming sui canali social e Youtube dell’organizzazione, l’intervento di Guzzini è subito diventato virale suscitando non poche polemiche e indignazioni. Pronta, è arrivata la pubblica ammenda del diretto interessato: “Sinceramente chiedo scusa a tutti ed in particolare alle famiglie toccate dal dramma del Covid. Ho sbagliato nei contenuti e nei modi. Parlavo della vita aziendale e delle prospettive del lavoro – tenta di spiegare – e invece, preso dalla discussione, ho fatto un’affermazione sbagliata, che non raffigura il mio pensiero”.

Immediato anche il commento del governatore Acquaroli: “Conosco Domenico Guzzini e sono certo che quella di ieri sia un’affermazione infelice, un errore non voluto che non rappresenta il suo pensiero e che non volesse dire quanto poi affermato. A riprova di questo è arrivato il suo chiarimento oltre che le sue scuse”.