Andrea Freccero è in ospedale. Il giovane scomparso a Barcellon è stato ritrovato: è stato aggredito a Capodanno, ma sta abbastanza bene

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo ore di apprensione, è arrivato il sospiro di sollievo: Andrea Freccero, il 19enne di Savona scomparso a Barcellona dal 30 dicembre, è stato ritrovato in ospedale in condizioni comunque non preoccupanti. Il giovane, secondo quanto riferito, avrebbe subito un’aggressione la notte di Capodanno e per questo motivo non ha fornito più notizie alla sua famiglia.

“La polizia spagnola ci ha contattato: Andrea è stato trovato”, ha scritto su Facebook Luca Freccero, il fratello del ragazzo irrintracciabile per giorni. “Dalle prime informazioni sembra sia stato ricoverato a seguito di un’aggressione la notte di Capodanno. Sta abbastanza bene, stanco e un pò in shock per l’accaduto, ma nel complesso bene”, ha aggiunto. La famiglia di Andrea Freccero si era spostata a Barcellona, dopo che i vari appelli a dare qualche segnale erano finiti nel vuoto.

Il 19enne era atterrato in Spagna nell’ambito di un viaggio organizzato dall’Associazione ScuolaZoo. La base era a Lloret de Mar, località sulla Costa Brava vicino Barcellona. Il 30 dicembre, come da programma, si era spostato nel capoluogo catalano per una visita alla città. Tuttavia si era separato dagli amici, perché non era riuscito a entrare in discoteca: i gestori del locale avevano ritenuto inadeguato il suo abbigliamento sportivo. Da allora si sono, salvo qualche avvistamento, perse le sue tracce fino al ritrovamento di oggi. Ora Andrea Freccero potrà rientrare in Italia con relativa tranquillità, nonostante un’esperienza alle spalle non invidiabile.