Andrea Riello, chi era l’imprenditore morto all’età di 60 anni: ex presidente di Confindustria Veneto colto da malore in azienda

Andrea Riello era uno dei personaggi di spicco dell'imprenditoria italiana. Purtroppo si è spento all'età di 60 anni colto da un malore.

Andrea Riello era uno degli imprenditori più importanti in Italia. Purtroppo il 13 settembre 2022, è stato colto da un malore mentre era in una delle sue aziende. In passato è stato anche Presidente di Confindustria Veneto.

Andrea Riello, chi era l’imprenditore morto all’età di 60 anni: ex presidente di Confindustria Veneto colto da malore in azienda

Andrea Riello, chi era l’imprenditore

Andrea Riello era nato a  Venezia nel 1962. Dopo essersi laureato in Economia aziendale all’università Ca’ Foscari di Venezia, ha scelto la strada dell’imprenditoria portata avanti negli anni con successo. Prima di inserirsi nel mondo del lavoro, è stato all’estero per arricchire la sua formazione. Prima si era trasferito a a Bruxelles, poi a Londra dove si era anche specializzato in Scienze Finanziarie, frequentando per un anno un corso al Polytechnic of Central London. Quando è rientrato, ha scelto di inserirsi in una delle aziende di famiglia del settore delle macchine utensili. Nel corso degli anni aveva rilevato le quote dei fratelli, fino ad acquisire la maggioranza (70%), secondo il modello di family business. Ha così preso le redini dell’azienda portandola a 10 milioni di euro di fatturato annui alla fine degli anni ’80. Poi l’ha fatta crescere ancora raggiungendo i 120  milioni di euro di oggi, con oltre 500 collaboratori diretti. Gruppo Riello Sistemi conta quattro stabilimenti di produzione: a Minerbe, la Mandelli Sistemi a Piacenza, Burkhardt & Weber a Stoccarda e Tri-Way a Windsor in Canada.

In passato è stato anche presidente della Fondazione Campiello, membro del Cda di Unicredit e Consigliere di Amministrazione di Save SpA. Nel 2022 è stato per due anni presidente di Federmacchine, d al 2006 al 2010 è stato consigliere di amministrazione di Save SpA, la società che gestisce l’aeroporto di Venezia.

Ex presidente di Confindustria Veneto colto da malore in azienda

L’imprenditore è stato stroncato da un infarto mentre si trovava nello stabilimento di Minerbe, in provincia di Verona. È successo questa mattina proprio in una delle sedi di Riello Sistemi. Si è sentito male all’improvviso mentre era in ufficio: a nulla sono servirti i soccorsi, anche se sul posto sono subito arrivati l’elicottero di Verona Emergenza e un’ambulanza del Suem 118. Riello si ricorda in particolare perché è stato presidente di Confindustria Veneto da maggio 2005 a gennaio 2009. Riello lascia una moglie e due figlie. Aveva tre fratelli: Pierantonio (il maggiore, 63 anni), Giuseppe (57 anni) e Nicola, il più giovane (51 anni). I tre erano entrati nell’azienda di famiglia nel 1963, quando il padre Pilade Riello la lasciò a loro.

“Apprendo con tristezza la notizia della scomparsa improvvisa di Andrea Riello. Sono vicino ai suoi cari. Un grande dispiacere”. Lo scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta. Mentre il governatore del Veneto, Luca Zaia ha dichiarato. “Era un uomo e un imprenditore di grande valore e visione, capace di creare un’impresa leader nel suo settore. Era sempre con il sorriso. Un imprenditore illuminato e impegnato che ho avuto modo di conoscere e apprezzare, in particolare quando aveva assunto la Presidenza di Confindustria Veneto. La sua scomparsa, così inaspettata, lascia un vuoto difficile da colmare.

Leggi anche: Programmi di riarmo: via libera dalla maggior parte delle forze politiche. I senatori del M5S della Commissione della Difesa hanno espresso parere negativo

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram