Apertura in negativo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Apertura in negativo per le principali Borse europee che dopo i massimi  di settimana scorsa ripiegano con Milano in rosso dello 0,4% in attesa della fiducia al nuovo Governo Renzi (al via le votazioni al Senato nel pomeriggio). Giu’ anche Parigi (-0,1%) e Francoforte (-0,4%) dopo che il G20, che si è tenuto nel week end a Sidney, ha alzato di mezzo punto percentuale (al 2%) la previsione di crescita mondiale al 2018. Sul listino principale di Piazza Affari brillano Ansaldo Sts (+1,8%) e Finmeccanica (+1%) in scia alle indiscrezioni di stampa su un interesse del colosso cinese China Cnr corporation per la stessa Ansaldo Sts e per Breda. Tenaris (+0,4%) risale la china dopo la forte perdita di
venerdi’ (-3,8%) legata ai conti 2013. In coda al listino, invece, le banche con Bpm (-1,4%) e Atlantia (-1,5%), tagliata a neutral da Ubs. Mps, vittima di una truffa da 47
milioni, perde lo 0,6%, mentre Generali (-0,4%) non reagisce particolarmente agli avvisi di garanzia per Giovanni Perissinotto e Raffaele Agrusti, rispettivamente ex a.d. ed
ex direttore generale della compagnia. Sul resto del listino balza Mondo Tv (+13,3%). Sul fronte dei cambi l’euro risale a 1,374 (da 1,372 di venerdi’) mentre in Asia il petrolio Wti guadagna 28 centesimi a 102,48 dollari al barile.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA