Armenia, gruppo armato assalta la polizia e il ministero dell’Interno. Ucciso il colonnello Artur Vanoyan

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Caos a Erevan, capitale dell’Armenia. Questa mattina un gruppo di uomini armati ha assaltato il quartier generale della polizia e i reparti del ministero dell’Interno. Sono state prese diverse persone in ostaggio, due dei quali sono state liberate dalle forze speciali. Un poliziotto è morto nell’attacco e due sono rimasti feriti. La vittima è il colonnello Artur Vanoyan. A darne notiziaGunan Pogosyan, uno dei vice comandanti della polizia armena, precisando che “diversi poliziotti sono rimasti feriti”.

La rivendicazione dell’attacco parla di un assalto finalizzato a chiedere la liberazione di Jirair Sefilyan, leader dell’opposizione arrestato il 20 giugno scorso. Serfilyan è il fondatore del movimento “Nuova Armenia”, e ha affermato recentemente che il cambio di governo non è possibile tramite elezioni. Per queste ragioni lo scorso giugno è stato arrestato accusati di aver organizzato un complotto per prendere il controllo di alcuni edifici chiave di Erevan.