Arrestato Steve Bannon. L’idolo dei sovranisti italiani ed ex consigliere di Trump è accusato di appropriazione indebita. L’indagine riguarda una campagna di crowdfunding in Usa

dalla Redazione
Mondo

L’idolo dei sovranisti italiani, Steve Bannon, 66 anni, già ex stratega e consigliere del presidente statunitense Donald Trump, è stato arrestato con l’accusa di appropriazione indebita. Lo ha annunciato la procura del Distretto Sud di New York. L’indagine riguarda una presunta frode sulla campagna di crowdfunding online “Costruiamo il muro” che ha raccolto oltre 25 milioni di dollari. Oltre a Bannon sono stati arrestati anche gli altri quattro promotori della stessa campagna. “L’ideologo dei pregiudizi e delle peggiori idee di Trump, l’amico di Salvini e Meloni. Oggi arrestato per aver frodato centinaia di migliaia di risparmiatori” ha commentato su Twitter il portavoce nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. “Altro che valori tradizionali – conclude l’esponente di Leu – solo un volgare truffatore…”.