Assolto Garavaglia. Il viceministro dell’Economia era sotto processo a Milano per turbativa d’asta. Condannato l’ex vicepresidente della Regione Lombardia Mantovani

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Assolto “per non aver commesso il fatto” il viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia. Lo hanno deciso i giudici della quarta sezione penale del Tribunale di Milano. L’esponente leghista era imputato per turbativa d’asta nel processo nato da un’inchiesta del 2014 per una gara da 11 milioni di euro per il servizio di trasporto di persone dializzate, quando ricopriva la carica di assessore al Bilancio della Regione Lombardia. E’ stato condannato a 5 anni e sei mesi, invece, l’ex vicepresidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani. Mantovani era stato arrestato nell’ottobre del 2015 per corruzione, concussione e turbativa d’asta. Condannato nell’ambito dello stesso processo, a 4 anni e 4 mesi, anche l’ex portavoce di Mantovani, Giacomo Di Capua. Per Mantovani e Di Capua è anche scattata l’interdizione dai pubblici uffici per un periodo di 5 anni.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA