Attentato nella notte contro una sede del Pd a Dorgali nel nuorese. A Cardedu bruciata l’auto del sindaco Piras

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un attentato esplosivo ha danneggiato una sede del Partito Democratico a Dorgali, in provincia di Nuoro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e sono in corso le indagini. Non ci sono feriti, ma l’ingresso della sede dem ha riportato ingenti danni. Sempre la notte scorsa a Cardedu, località costiera dell’Ogliastra in provincia di Nuoro è stata data alle fiamme l’auto del sindaco Matteo Piras. La foto dell’auto incendiata è stata pubblicata dallo stesso Piras sul suo profilo Facebook, con un breve commento, amaramente ironico: “Va be.. Cambiamo la macchina”. Secondo le prime informazioni degli investigatori, la sede del Pd di via Lamarmora a Dorgali sarebbe stata fatta saltare in aria utilizzando una bombola di gas. Sull’accaduto indagano i Carabinieri, che nella notte hanno effettuando i primi rilievi, ma anche la Polizia. L’attentato è avvenuto intorno alle due. L’onda d’urto dell’esplosione, che ha completamente divelto l’ingresso della sede del Pd, ha anche danneggiato un’auto parcheggiata vicino all’edificio. localita’ costiera dell’Ogliastra. Mentre l’auto del sindaco di Cardedu, un’Audi A4, era parcheggiata sotto la sua abitazione. L’episodio è avvenuto intorno alle 3.20. La vettura è stata completamente distrutta, nonostante l’intervento tempestivo dei Vigili del fuoco di Lanusei. Anche in questo caso indagano i carabinieri.