Atterrato a Roma un volo con 147 migranti provenienti dalla Libia. Tra loro anche 68 minori non accompagnati. Candiani: “Si tratta di un’evacuazione umanitaria”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ atterrato poco dopo le 19 all’aeroporto romano di Pratica di Mare il volo con a bordo 147 migranti partiti da Misurata, in Libia, con un corridoio umanitario. Il gruppo, ha fatto sapere il Viminale, è composto da 87 uomini e 60 donne delle seguenti nazionalità: Etiopia (5), Eritrea (69), Somalia (62), Sudan (6) e Siria (5). Tra questi vi sono 68 minori, di cui 46 non accompagnati, 12 adulti (10 donne, 2 uomini), 23 coppie e 16 tra nuclei familiari e monoparentali.

Gli stranieri adulti verranno ospitati nelle strutture individuate dalle prefetture di Roma (Rocca di Papa, 41 persone), Viterbo (48) e Rieti (12). I minori non accompagnati saranno alloggiati in strutture dedicate di prima accoglienza: 18 a Bojano (Campobasso) e Pesco Lanciano (Isernia) e 28 nelle strutture della rete Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati) nelle province di Bologna, Chieti, Avellino, Pescara.

“E’ una scelta importante quella del Governo italiano. Si tratta – ha spiegato il sottosegretario all’Interno Stefano Candiani – di un’evacuazione umanitaria, arriva per via aerea chi necessita di protezione dopo verifiche dell’Unhcr. Ci sono anche 5 neonati”. Il vice rappresentante regionale dell’Unhcr per il Sud Europa, Roland Schilling, presente all’aeroporto di Pratica di Mare all’arrivo del volo ha spiegato: “Siamo fieri di aver contribuito a rialimentare la speranza di queste persone”.