Avvio di seduta in calo per la Borsa di Milano (-1,78%). Attesa per il cedola day. Lo spread a quota 277 punti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Avvio di seduta e di settimana in deciso calo per la Borsa di Milano. Questa mattina a Piazza Affari, dopo i primi scambi, pesa lo stacco delle cedole, che pesa su 21 società delle 40 dell’indice principale, previsto per oggi. L’indice Ftse Mib, alla prima rilevazione segna un -1,78% a quota 20.730 punti, mentre l’Ftse All Share cede l’1,67% a 22.645 punti. Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi apre a quota 277 punti, con il rendimento del decennale al 2,67%.  In calo per effetto cedola: Intesa Sanpaolo (-7,4%), Eni (-1,4%), Generali (-4,6%), Bper (-4,6%), Unipolsai (-4,4%), Atlantia (-4,2%), A2a (-3,4%) ed Stm (-3,6%). Bene Fca (+0,7%), Azimut (+2,4%), Amplifon (+1,6%), Hera (+1,5%) e Saipem (+0,9%).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA