Bambina di 12 anni sfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli: operata nella notte. Si indaga sul fidanzato

Bambina di 12 anni sfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli: le forze dell’ordine stanno indagando sull’ex fidanzato.

Bambina di 12 anni sfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli: la giovanissima vittima è stata operata nella notte al Vecchio Pellegrini. Gli inquirenti stanno indagando sull’ex fidanzato della piccola, ritenuto il responsabile dell’atroce gesto.

Bambina di 12 anni sfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli: operata nella notte. Si indaga sul fidanzato

Bambina di 12 anni sfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli: operata nella notte

A Montesanto, quartiere di Napoli, una bambina di soli 12 anni è stata pugnalata al volto con un’arma da taglio, presumibilmente un coltello, nel corso della notte compresa tra lunedì 11 e martedì 12 luglio. La piccola, che il prossimo 30 luglio compirà 13 anni, è stata portata d’urgenza presso il vicino ospedale Pellegrini, situato nella Pignasecca.

Fonti del presidio sanitario che hanno accolto la giovanissima paziente hanno raccontato: “Perdeva molto sangue, chi l’ha ferita avrebbe potuto ucciderla”.

In seguito al drammatico accaduto, sul posto si sono recati i carabinieri del nucleo operativo di Napoli Centro e della Sio. Le forze dell’ordine hanno raggiunto il pronto soccorso del Vecchio Pellecrini dopo aver ricevuto la segnalazione dei sanitari.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, le autorità hanno raccolto la testimonianza della bambina di 12 annisfregiata al volto con un’arma da taglio a Napoli. Al momento, si pensa che chi ha aggredito la vittima abbia compiuto il gesto in modo intenzionale, sfigurandola con un colpo profondo alla guancia che pare sia stato inferto con un coltello.

La bimba è stata operata nella notte e ha ricevuto una prognosi preliminare di 30 giorni. Il danno al volto, tuttavia, saràpermanente secondo quanto riferito dai medici. Nei prossimi giorni, la paziente verrà trasferita al Santobono e, successivamente, dimessa.

Si indaga sul fidanzato

In relazione all’accaduto, le indagini sembrerebbero aver preso una direzione precisa in quanto le forze dell’ordine si stanno concentrando sull’ex fidanzato della 12enne. La bambina, infatti, ha raccontato agli inquirenti che sarebbe stato proprio il ragazzo, sempre minorenne, ad aver compiuto il drammatico gesto.

Le indagini sono coordinate dal pm minorile: al momento, il giovane non è ancora stato rintracciato. Pare, infatti, che si sia dato alla fuga subito dopo aver assalito la piccola.

In considerazione di alcune testimonianze, la vittima stava passeggiando per le vie del quartiere di Montesanto, nonostante fosse passata l’una di notte, quando si è imbattuta nell’ex fidanzatino. Per ragioni in fase di accertamento, i due hanno iniziato a discutere. La lite è, poi, degenerata nell’accoltellamento.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram