Bangladesh, cooperante italiano ucciso a Dacca. Gli hanno sparato mentre faceva jogging. L’omicidio rivendicato dall’Isis: abbiamo ucciso un crociato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ucciso un cooperante italiano di 50 anni in Bangladesh. Cesare Tavella è stato colpito nel quartiere diplomatico di Dacca. “E’ morto dopo essere stato trasportato in ospedale”, ha spiegato la polizia. La dinamica non appare ancora chiara e gli aggressori sarebbero fuggiti a bordo di una motocicletta dopo aver sparato all’uomo che, a quanto pare, stava facendo jogging. Il cooperante ucciso lavorava per la Icco Cooperation, organizzazione che si occupa di cooperazione allo sviluppo e ha gli uffici in Bangladesh. A rivendicare l’omicidio l’Isis.