Chi rompe non paga? Giallo olandese sui danni alla Barcaccia di Piazza di Spagna. La Procura di Roma chiarisce l’equivoco: i vandali saranno processati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tranquilli, nemmeno per la Barcaccia pagherà nessuno. O forse si. E’ giallo perché inizialmente sembrava che i tifosi del Feyenoord coinvolti negli scontri del 19 febbraio a Roma, prima della partita di Europa League della loro squadra contro i giallorossi, non dovevano essere perseguiti per i danni alla fontana della Barcaccia a Piazza di Spagna. In mattinata era circolata la notizia che la polizia olandese non sarebbe riuscita a individuare i responsabili dei danni. Nel pomeriggio, dopo l’indignazione italiana, è arrivata la precisazione dalla Procura di Roma: i 44 tifosi finiti sotto processo per gli scontri con la polizia dovrebbero rispondere anche dei danni al nostro patrimonio artistico, colpito barbaramente.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA