Belen e il marito, miracolati in tv perché nel cuore di Maria. La showgirl confermata aTu sì que vales. De Martino nel team del baby talent della De Filippi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sposarsi Belen Rodriguez non porta vantaggi solo dal punto di vista estetico. Anche in tv può spianare la strada, soprattutto se ti fai ben volere da Maurizio Costanzo e da Maria De Filippi. Belen, seppure abbia sciorinato performance non certo esaltanti in conduzione, è stata confermata a Tu sì que vales (assieme a Francesco Sole, un altro miracolato). Suo marito, il ballerino Stefano De Martino, ha già in tasca l’unico posto sicuro tra i capisquadra di Piccoli giganti, il baby talent curato per Canale 5 dalla De Filippi. Tutto il resto (giudici e conduttori) è ancora in alto mare. Fino a gennaio c’è tempo.

PAOLO ROSSI RAGAZZO TRISTE
Dopo che i cannoni di Sky, Mediaset Premium e Rai hanno cominciato a sparare da tempo, adesso il conflitto si fa con i corpo a corpo. Champions, Serie A, Europa League e campionati esteri metteranno a confronto le tv. Intanto c’è da registrare che dopo i colpacci di Pardo, Fioroni, Di Gennaro, Sabatini ecco che Mediaset ha soffiato a Sky pure Paolo Rossi per la Champions. Pablito è un pezzo da novanta, seppure a Premium sembra un po’ meno sciolto e simpatico di quanto sembrasse in compagnia degli amici Caressa e Vialli (ottime spalle). La squadra di Alberto Brandi può avvalersi anche su campioni del calibro di Ferrara e Galli. Quella di Sky, nonostante non trasmetta più la Champions, è comunque rimasta validissima. Boban, Bergomi, Mauro, Marchegiani, Marocchi sono ex calciatori ed opinionisti coi fiocchi. A loro si è unito anche Alex Del Piero. Quindi Ilaria D’Amico e Caressa possono stare tranquilli. Gli opinionisti della Rai invece sembrano appartenere a una serie minore. Tra gli ex calciatori sono spariti Tardelli e Collovati (due senza peli sulla lingua) e sono arrivati Tramezzani e Corradi che in pochi ricordano. Carlo Paris punta su Zeman e Trap alla Domenica sportiva e su Prandelli e Ormezzano a Novantesimo (dal 13 settembre). C’è il rischio di addormentarsi. Massimo Ferrero e Mara Maionchi, tifosa sfegatata juventina, i super ospiti della prima del Processo del Lunedì, che torna su Raitre. Il conduttore Varriale continua a dichiarare che non ci saranno telerisse. Ma con Andrea Scanzi in campo come può pensare che non ci sia il pepe sulla pietanza?

IL PIGLIO DI ELEONORA
Eleonora Daniele in difesa dei gay. Durante l’Estate in diretta ha affrontato il caso di un ragazzo preso a schiaffi perché omosessuale. La conduttrice è apparsa energica nei confronti di Mario Adinolfi, sempre polemico quando si parla di gay. Chissà perché. Forse spera di riciclarsi come vaticanista da qualche parte.

SI RIPARTE DALLA D’URSO
Sarà Barbara d’Urso a riaprire le danze il 31 agosto con il suo Pomeriggio 5. Poi alla spicciolata ripartiranno tutti i talk. Il 4 settembre Quarto grado, il 7 Otto e mezzo e Quinta colonna, l’8 Ballarò, il 9 Chi l’ha visto? e la Gabbia, il 10 Virus. Gli ultimi a ripartire saranno Dimartedì (il 15) e Piazza pulita (il 17) che da quest’anno andrà al giovedì al posto di Michele Santoro, il grande assente della nuova stagione televisiva dei talk politici.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA