Berlusconi non è in fin di vita. Fioccano le smentite sulle condizioni del Cav ancora ricoverato al San Raffaele. Letta: “Sta bene”. Ronzulli: “Sarà dimesso presto. Non è tempo di coccodrilli”

SILVIO BERLUSCONI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, non è in fin di vita, anzi, fanno sapere fonti del partito smentendo che ci sia in atto un peggioramento delle sue condizioni di salute, sarà dimesso nei prossimi giorni dal San Raffaele di Milano dove è ricoverato dall’11 maggio scorso. Gianni Letta ha parlato con l’ex premier al telefono, per sincerarsi delle sue condizioni, in vivavoce proprio mentre l’Ansa – ha riferito la stessa agenzia – lo stava interpellando su un’altra linea per avere notizie sulle reali condizioni di salute del Cav.

Al telefono, ha riferito l’Ansa, si è sentito Berlusconi che salutava prima di terminare la conversazione. “Sta bene” ha concluso poi Letta. “Ogni giornata di lavoro al San Raffaele è molto impegnativa. Tutti i miei pazienti stanno bene. Fatevene una ragione” ha scritto su Twitter il medico di Berlusconi, Alberto Zangrillo.

“Ho appena parlato con Berlusconi. A nome di tutta Forza Italia gli ho fatto gli auguri di pronta guarigione” ha detto, invece, il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani. “Non è tempo di coccodrilli, per quelli c’è ancora tanto tanto tempo” ha riferito la senatrice di Forza Italia, Licia Ronzulli, secondo la quale il cavaliere dovrebbe essere dimesso “in questi giorni”.