Berlusconi sogna di tornare protagonista in politica e nel calcio. L’annuncio a Monza: “Tra 8 mesi Forza Italia sopra il 20% e saremo protagonisti in serie A”

Berlusconi promette di tornare protagonista della vita politica con Forza Italia e della vita calcistica con il Monza.

Berlusconi ha un doppio sogno: vincere con Forza Italia e con il Monza. Anzi lui ne è sicuro e sarà lui stesso a guidare come condottiero le due “squadre” verso la vittoria. Tra slefie e barzellette, è tornato il Cavaliere.

Berlusconi sogna di tornare protagonista in politica e nel calcio. L’annuncio a Monza: “Tra 8 mesi Forza Italia sopra il 20% e saremo protagonisti in serie A”

Berlusconi torna protagonista in politica e nel calcio

Silvio Berlusconi è tornato ad occuparsi di politica ma anche di calcio da protagonista, ovviamente. Le sue “passerelle” in giro per l’Italia sono accompagnate ormai sempre dalla sua fidanzata Marta Fascina. Il Cavaliere si è presentato un comizio elettorale a Monza a sostengo della ricandidatura del sindaco uscente, Dario Allevi, in vista dei ballottaggi, promettendo un futuro radioso per Forza Italia e per il Monza, appena promosso in Serie A. Lo fa come suo costume tra risate, barzellette e selfie.

L’annuncio a Monza: “Tra 8 mesi Forza Italia sopra il 20%” e “Saremo protagonisti in serie A”

Tra un selfie e una altro, Berlusconi guarda molto avanti sulla strada di Forza Italia e garantisce: “Sono sicuro che Forza Italia fra otto mesi, quando ci saranno le nuove elezioni, sarà sopra il 20%”. Il Cavaliere è uno spolvero e promette che appena possibile tornerà anche in televisione, non per fare spettacolo ma per la politica o entrambi: “Mi hanno escluso dalla vita politica con quella condanna assurda che presto sarà abrogata dal tribunale dei diritti dell’uomo di Strasburgo. Mi hanno lasciato fuori dalla politica per sei anni, quindi adesso tornerò in campo. Andrò in televisione una o due volte alla settimana e organizzerò un grande convegno come quelli di Roma e Napoli ogni mese”, ha aggiunto.

Non solo promesse politiche ma anche speranze calcistiche per il suo Monza tornato nella massima serie: “Con il Monza spero di essere ancora protagonista della serie A. Monza lo merita perché non aveva una squadra a livello del suo prestigio”. Il leader di Fi si sente ancora un presidente di calcio vincente: “Tre anni fa mi sono convinto a entrare nel Monza e finalmente dopo 110 anni siamo arrivati nella massima divisione – ha aggiunto -. Sono ancora il presidente di club calcistico che ha vinto di più nella storia del calcio mondiale, grazie a tutte le vittorie del mio Milan”.

Leggi anche: Finché è complice di Draghi il dialogo con il M5S è impossibile

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram