Berlusconi vuole comprare le torri della Rai. Mediaset lancia l’offerta per le antenne. Con Ei Towers sul piatto un’opa da 1,2 miliardi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Berlusconi punta le torri Rai. Il Cda di Mediaset, infatti, ha dato il via libera alle condizioni dell’offerta della controllata Ei Towers su Rai Way “per costruire un’aggregazione nazionale dell’ infrastruttura di trasmissione televisiva”. Mediaset pertanto voterà a favore di una proposta di aumento di capitale nell’ assemblea di Ei Towers prevista il 27 marzo. L’offerta di acquisto e scambio riconosce ai soci di Ei Towers una componente in contanti di 3,13 euro e 0,03 azioni ordinarie Ei Towers di nuova emissione. Si tratta del 69% della valorizzazione di ogni titolo della società delle torri della Rai. La componente azionaria il restante 31%. Mediaset pronta a mettere sul piatto 1,2 miliardi di euro. E ora la palla passa al Governo visto che la Rai è azionista al 65% di Rai Way.

Il pagamento della componente in contanti è integralmente garantito da un primario istituto di credito internazionale che concederà a Ei Towers il finanziamento per il pagamento. La società delle torri del gruppo Mediaset assicura in ogni caso che “continuerà a garantire l’accesso alle infrastrutture a tutti gli operatori televisivi” e “aprirà sempre più la propria infrastruttura, in prospettiva agli operatori di Tlc”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA