Bertolaso lancia la sfida per il Campidoglio. L’ex capo della Protezione Civile pensa a una lista civica. Ma c’è anche il pressing di Berlusconi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Guido Bertolaso è pronto a scendere in campo per il Campidoglio. Con chi lo farà è ancora un’incognita. L’ex Capo della Protezione Civile potrebbe percorrere due strade. Candidarsi alla guida di una lista civica o cedere alle avances di Silvio Berlusconi (confermate dallo stesso Bertolaso) che ormai da tempo auspica una sua candidatura nella Capitale. La corsa di Bertolaso sembra ormai certa ufficializzata con un’intervista del diretto interessato sulle colonne del quotidiano romano Il Tempo: “Se ci fossero le condizioni per una candidatura al di sopra delle parti e dei partiti, penso a una lista civica con un programma molto preciso, potrei prenderla in considerazione perché io amo Roma e mi addolora vederla ridotta così. Mi servono le condizioni, senza questi giochetti politici. Io non sono mai stato un politico, e mai lo sarò”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA