Bonus banda larga 2022: come ottenere il voucher da 300 euro per internet veloce?

Bonus banda larga 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bonus banda larga 2022: novità previste per molte agevolazioni per aiutare in diversi settori per aiutare le famiglie e non solo quelle in difficoltà. Previsti aiuti tecnologici per coloro che ne hanno bisogno e ne sono sprovvisti.

Bonus banda larga 2022

Il 2022 continua ad essere ancora di più l’anno dei bonus previsti dal Governo come forma di sostegno per le famiglie in particolare. Ecco allora voucher senza distinzione di reddito, bonus condomìni per la fibra ottica e incentivi per servizi cloud.

Il budget economico messo a disposizione da parte del Governo è di circa 407,5 milioni a valere sul Fondo nazionale sviluppo e coesione e riservati per l’80% alle regioni del Mezzogiorno. Le quote più alte sono destinate a Sicilia (81,5 milioni), Campania (75,9) e Puglia (32,8).

Come ottenere il voucher da 300 euro per internet veloce

Per accedere e ricevere il bonus della banda larga ecco i requisiti come funziona l’agevolazione della banda larga. Potranno accedere al contributo, fino ovviamente a esaurimento delle risorse, le famiglie che sono completamente prive di un servizio di connettività oppure che passano da un contratto con prestazione inferiore a 30 megabit per secondo a un servizio migliore ed avanzato. Operatori del settore e soggetti interessati possono inviare commenti e osservazioni su quanto previsto dal piano entro il 31 maggio, mandando una mail all’indirizzo voucher@infratelitalia.it.

Il voucher non è infatti ammesso se la famiglia ha già un contratto attivo ad almeno 30 Mbps di velocità massima in download. Il documento per la consultazione pubblica di Infratel non parla di limiti ISEE per l’accesso al voucher. I condomini dovranno essere collegati con la fibra ottica e dovrà essere raggiunto ogni singolo appartamento. Cosa importante che viene segnalata: per evitare “il rischio che l’erogazione del voucher incida negativamente sulla dinamica concorrenziale tra gli operatori” non viene previsto alcun obbligo, per i beneficiari, di rimanere vincolati “al contratto per il quale è si è beneficiato del voucher”

Leggi anche: Bonus mobilità 2022: come richiederlo e quando arriva? Tutti i requisiti